Il 16 luglio 2019 quattro studenti della Coorte ATSC hanno conseguito il titolo di Dottore in Scienze della Comunicazione – curriculum per l’azienda e il commercio, Università degli Studi di Teramo, aggiungendosi ai 168 agenti di commercio e consulenti finanziari laureatisi nello stesso corso di laurea.

Il Preside, Prof. Stefano Traini, ha aperto la cerimonia di proclamazione delle lauree in Aula Magna dell'Università degli Studi di Teramo, dedicando un pensiero alla Coorte ATSC.

Di seguito i nominativi dei neo dottori e i relativi giudizi dei docenti:

1. Di Gianni Dario. Ha presentato una tesi dal titolo «Il fenomeno burocratico: dall'ideal-tipo weberiano alle riflessioni più recenti». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «l'elaborato ricostruisce il dibattito sulla burocrazia attraverso un'analisi di alcuni principali contributi teorici ed empirici sull'argomento, soffermandosi, nella parte finale, sugli studi che hanno enfatizzato le influenze dei contesti istituzionali»;

2. Di Giuseppe Orietta. Ha presentato una tesi dal titolo «La direttiva "mifid2" e il ruolo del consulente finanziario tra mercato unico digitale europeo e "paradigma algoritmico"». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «la tesi presenta un eccellente livello di approfondimento scientifico. La candidata ha affrontato un argomento di particolare complessità, quello relativo alla tutela dei mercati finanziari nell'ordinamento europeo. Di particolare originalità è l'ultimo capitolo, dedicato all'analisi dei mutamenti indotti dall'istituendo mercato unico digitale europeo, in cui la candidata ha dimostrato di conoscere e di padroneggiare il c.d. "paradigma algoritmico", riuscendone ad evidenziare l'impatto sulle attività economiche e finanziarie»;

3. Gentile Mauro Nicola. Ha presentato una tesi dal titolo «La comunicazione persuasiva nell’attività di agente di commercio». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «la tesi traccia un quadro degli tudi sulla persuasione, partendo dalla tradizione retorica per arrivare alle ricerche di psicologia e trasferisce principi e concetti all'attività dell'agente di commercio»;

4. Lazetera Antonio. Ha presentato una tesi dal titolo «Il cambiamento della figura dell'agente di commercio nell'era digitale». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «il candidato, dopo una breve disamina della normativa che regola la figura dell'agente di commercio e del suo rapporto con le aziende mandanti, si propone di tracciare l'evoluzione della figura dell'agente di commercio attraverso l'analisi dell'evoluzione delle tecniche di vendita e dei cambiamenti determinati dallo sviluppo delle tecnologie web based».

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Il 16 luglio 2019 quattro studenti della Coorte ATSC hanno conseguito il titolo di Dottore in Scienze della Comunicazione – curriculum per l’azienda e il commercio, Università degli Studi di Teramo, aggiungendosi ai 168 agenti di commercio e consulenti finanziari laureatisi nello stesso corso di laurea.

Il Preside, Prof. Stefano Traini, ha aperto la cerimonia di proclamazione delle lauree in Aula Magna dell'Università degli Studi di Teramo, dedicando un pensiero alla Coorte ATSC.

Di seguito i nominativi dei neo dottori e i relativi giudizi dei docenti:

1. Di Gianni Dario. Ha presentato una tesi dal titolo «Il fenomeno burocratico: dall'ideal-tipo weberiano alle riflessioni più recenti». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «l'elaborato ricostruisce il dibattito sulla burocrazia attraverso un'analisi di alcuni principali contributi teorici ed empirici sull'argomento, soffermandosi, nella parte finale, sugli studi che hanno enfatizzato le influenze dei contesti istituzionali»;

2. Di Giuseppe Orietta. Ha presentato una tesi dal titolo «La direttiva "mifid2" e il ruolo del consulente finanziario tra mercato unico digitale europeo e "paradigma algoritmico"». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «la tesi presenta un eccellente livello di approfondimento scientifico. La candidata ha affrontato un argomento di particolare complessità, quello relativo alla tutela dei mercati finanziari nell'ordinamento europeo. Di particolare originalità è l'ultimo capitolo, dedicato all'analisi dei mutamenti indotti dall'istituendo mercato unico digitale europeo, in cui la candidata ha dimostrato di conoscere e di padroneggiare il c.d. "paradigma algoritmico", riuscendone ad evidenziare l'impatto sulle attività economiche e finanziarie»;

3. Gentile Mauro Nicola. Ha presentato una tesi dal titolo «La comunicazione persuasiva nell’attività di agente di commercio». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «la tesi traccia un quadro degli tudi sulla persuasione, partendo dalla tradizione retorica per arrivare alle ricerche di psicologia e trasferisce principi e concetti all'attività dell'agente di commercio»;

4. Lazetera Antonio. Ha presentato una tesi dal titolo «Il cambiamento della figura dell'agente di commercio nell'era digitale». Il giudizio del relatore è stato il seguente: «il candidato, dopo una breve disamina della normativa che regola la figura dell'agente di commercio e del suo rapporto con le aziende mandanti, si propone di tracciare l'evoluzione della figura dell'agente di commercio attraverso l'analisi dell'evoluzione delle tecniche di vendita e dei cambiamenti determinati dallo sviluppo delle tecnologie web based».

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti