Agenti di Commercio ed Economia da salvare

Gli Agenti di Commercio contribuiscono a muovere l`Economia dell`Abruzzo: le difficoltà non mancano. Ogni anno registriamo circa un 15/20% di agenti ch e abbandonano l`attività e politica e istituzioni continuano a non ascoltare le nostre richieste.
Tuttavia dall`Abruzzo arriva un segnale positivo che riguarda i giovani: a tentare questa strada sono in molti, soprattutto tra i 25 e i 29 anni.
Abbiamo registrato un incremento del 45%.
A parlare è Franco Damiani, Presidente Usarci, Unione Sindacati Agenti e Rappresentanti di Commercio Italiani, di Teramo, in vista della tavola rotonda che si terrà lunedì 29 marzo alle 15 presso la C.C.I.A.A. di Teramo: L`incontro `Gli Agenti di Commercio contribuiscono a muovere l`Economia dell`Abruzzo`-spiega Damiani- prende spunto dal momento particolare di crisi che pone al mondo della produzione sfide ed opportunità.
E` necessario quindi essere preparati e gli Agenti hanno l`esigenza di ridisegnare la professione per fornire prestazioni di qualità sotto tutti gli aspetti.
Gli Agenti di Commercio svolgono quell`indispensabile ruolo di raccordo tra le aziende e il mondo dei consumatori e risultano pertanto fondamentali nello sviluppo delle piccole e medie imprese e ugualmente essenziali per le grandi.
In quest`ottica è basilare rimettere al centro dell`attenzione politica e istituzionale le esigenze della categoria.
All`incontro di Teramo prenderanno parte rappresentanti istituzionali e della politica, della Camera di Commercio, i vertici della Fondazione Enasarco e i dirigenti del Sindacato: “Vogliamo trovare – conclude Damiani – un percorso comune di sviluppo delle prospettive della nostra categoria: condividere le nostre idee, cercare insieme delle risposte per costruire una qualità migliore della vita, un`opportunità per i giovani e una crescita per l`intero Abruzzo”.
Agenti di Commercio ed Economia da salvare

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Archivi