Gli agenti commerciali sono figure strategiche del tessuto economico italiano, attraverso i quali passa ancora il 70% del Pil e il numero di agenti attivi sul territorio nazionale è di gran lunga superiore a quello di altri grandi paesi d`Europa, come la Germania e la Francia.

Un dato quest`ultimo determinato dalla presenza e resistenza, in Italia, degli artigiani: piccole e medio piccole imprese che producono oggetti di grande valore, ma che non possono dotarsi di strutture dirigenziali o esperti di marketing e hanno quindi bisogno dell`agente per la promozione dei propri prodotti.

«Gli agenti di commercio rappresentano una grande categoria, una realtà occupazionale e imprenditoriale consolidata nel panorama nazionale.

Una figura che ha percepito il mutare dei tempi e si è evoluta, abituandosi al monitoraggio costante dell`ambiente di lavoro e comprendendo che non è più sufficiente essere un mero raccoglitore di ordini.

I professionisti di oggi devono saper leggere e padroneggiare l`insieme di variabili che concernono la psicologia e la sociologia, devono saper gestire interessi sia contrapposti che comuni, devono conoscere le caratteristiche tecniche dei prodotti delle proponenti e della concorrenza.

L`agente è un imprenditore, ma anche un prezioso consulente per le aziende».

Ciano Donadon
Presidente Usarci Nazionale D’Onore

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Archivi