Con provvedimento del 31 gennaio 2011, l’Agenzia delle Entrate ha reso note le istruzioni del modello IRAP2011 che guiderà la compilazione del modello IRAP relativo all’anno 2010 relativo ad imprese e professionisti.
Rispetto all’edizione precedente del modello (IRAP2010) balza all’occhio una evidente differenza.
E’ scomparso dalle istruzioni relative alle persone fisiche (pag. 12) un inciso che fino all’anno scorso era presente e recitava:
Si precisa che le attività produttive, ai fini fiscali, di reddito d’impresa, (come ad es. quella di promotore finanziario) sono sempre caratterizzate dal requisito della autonoma organizzazione in quanto quest’ultimo è connaturato alla nozione di impresa (cfr. circ. n. 45 del 13 giugno 2008).
Questa assenza si fa sentire. Questo breve inciso infatti stava a testimoniare la posizione sostenuta dall’Agenzia delle Entrate in tema di IRAP fino alla circolare n. 45 del 2008 che riteneva agenti di commercio e promotori
finanziari sempre e comunque soggetti.
A seguito delle sentenze della Cassazione del 26 maggio 2009, favorevoli invece agli agenti di commercio, l’Agenzia aveva invece mutato indirizzo e lo aveva fatto esplicitamente con la circolare n. 28 del 28/5/2010. Oggi, finalmente, l’Agenzia si adegua al nuovo indirizzo giurisprudenziale anche in sede di istruzioni alla compilazione del modello IRAP.
Gli ultimi dubbi sono dunque fugati: da oggi gli agenti di commercio senza autonoma organizzazione potranno senza preoccupazioni evitare di presentare il modello IRAP e di versare l’imposta relativa.
Dott. Luca Ferrini

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Archivi