Cari amici,

desidero portarVi a conoscenza della circostanza per cui la Fondazione Enasarco ha stabilito che le domande di prestazioni assistenziali presentate nel 2019 ma rimaste inevase – a causa dell’esaurimento dei fondi stanziati – verranno valutate e istruite tenendo conto dei nuovi requisiti reddituali e contributivi indicati nel Programma delle Prestazioni Assistenziali 2020: 8 trimestri di anzianità contributiva nell’ultimo triennio e reddito 2018  – rigo RN1 della dichiarazione dei redditi – non superiore a € 30.000. Requisito inderogabile sarà il verificarsi dell’evento per il quale è stata richiesta la prestazione nell’anno 2019.

Gli Uffici della Fondazione contatteranno i diretti interessati tramite comunicati pubblicati sul sito web istituzionale e tramite lo strumento scelto dagli utenti per l’invio della domanda (PEC / raccomandata A. R. / area riservata InEnasarco) che dovranno confermare le domande presentate esclusivamente online nella propria area riservata, inserendo la dichiarazione dei redditi 2019 (anno d’imposta 2018).

A seguito del compimento di tali azioni, la domanda sarà presa in carico e lavorata. Qualora la stessa sia incompleta o irregolare, la data di presa in carico diventerà quella del perfezionamento della domanda.

La nostra associazione ATSC è a disposizione per assisterVi in questa procedura. Potete contattarci all’indirizzo e-mail info@atsc.info o al numero 085.8025310
 

 

…con ATSC non si è mai soli!!!

 

  

Dott. Franco Damiani
Delegato Assemblea Enasarco
Presidente ATSC
Tutor di facoltà per la Coorte ATSC

  

  

Fonte: Fondazione Enasarco

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Archivi