Dal 1° gennaio 2012 entra in vigore il nuovo regolamento ENASARCO, la riforma è già operativa, le modifiche saranno molto graduali e l’insieme delle nuove disposizioni entrerà definitivamente a regime solo nel 2020.
L’USARCI si impegna attraverso l’ufficio stampa ad informare la categoria, inoltre garantisce agli iscritti un’informazione più completa possibile, in modo che tutti siano pronti per usufruire al meglio della gamma di prestazioni offerte dalla fondazione Enasarco.
Tra le novità della riforma l’aumento dell’aliquota contributiva e dei massimali provvigionali, che si tradurrà anche in aumento dei montanti contributivi e, quindi , in un miglioramento della pensione contributiva.
I massimali provvigionali, che rappresentano l’imponibile contributivo aumenteranno gradualmente in 4 anni, dal 2012 al 2015.
Per il 2012 il massimale provvigionale è il seguente:
Plurimandatario €. 20.000 – Monomandatario €. 30.000
Con il regolamento 2012 è stato anche espressamente previsto che le mandanti sono tenute obbligatoriamente per ciascun agente a indicare l’ammontare delle provvigioni maturate anche nel caso di superamento dei massimali.
La base del calcolo del contributo va calcolato su tutte le somme (anche se non ancora pagate) che spettano all’agente su qualsiasi titolo, compresi acconti e premi.
Per l’omessa comunicazione è prevista una sanzione di €. 250,00 per ogni agente cui si riferisca l’inadempienza.
La riforma non ha inciso sui minimali contributivi, l’importo dei quali ha subito un mero arrotondamento:
Plurimandatario €. 400 – Monomandatario €. 800.
Il contributo previdenziale obbligatorio è dovuto anche per i rapporti di agenzia in forma societaria associata eccenzion fatta per i rapporti di società di capitali.
L’aliquota contributiva per il 2012 è rimasta invariata pari al 13,50% ed è sempre per il 50% a carico Agente e 50% a carico della preponente.

ufficio stampa Usarci Teramo

Massimali Provvigionali 2012

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Archivi