………………, è una gioia per me essere qui oggi per condividere con voi conoscenze ed idee.

Sono Franco Damiani, un agente di commercio e PRESIDENTE dell’associazione Agenti Teramo Senza Confini.

Nella denominazione dell’associazione “Teramo” è ad indicare la posizione geografica della sede, mentre “senza confini” è perché vogliamo condividere “con tutti” le nostre eccellenze.

Le iniziative promosse dall’associazione a tutela della categoria sono molteplici; nella cartellina informativa trovate il nostro Bilancio etico e sociale, accreditato dall’Università degli studi di Teramo, nel quale vengono elencati i risultati raggiunti e quelli che intendiamo perseguire, un documento con il quale rendicontiamo ai nostri stakeholder sulle azioni volte al raggiungimento della nostra MISSION: “la qualificazione e la tutela dell’agente di commercio”, obbiettivo che portiamo avanti con grande passione.

Quest’anno abbiamo scelto di abbandonare la piccola associazione alla quale eravamo legati,

perché caratterizzata da un forte immobilismo,

ed aderire, da Gennaio 2016, alla UILTuCS Agenti Senza Confini,

un sindacato storico nella sottoscrizione degli A.E.C., con personale qualificato,

che ci darà maggiore sostegno per il bene della categoria.

Colgo l’occasione per ringraziare Brunetto Boco, Segretario Nazionale UILTUCS, per la cordiale accoglienza.

Credo che le parti sociali debbano svolgere un ruolo significativo per la categoria, il lavoro dell’agente di commercio necessita di creatività e preparazione personale.

Al giorno d’oggi il problema non è solamente la quantità di lavoro, ma soprattutto la qualità del lavoro, per questo motivo l’innalzamento della professionalità, è possibile solamente attraverso una formazione continua.

In questi anni c’è stata un’ evoluzione dell’attività dell’agente di commercio.

In passato il lavoro era incentrato solamente sulla vendita dei prodotti, oggi invece bisogna confrontarsi con un mercato sempre più dinamico ed in continuo cambiamento.

Negli ultimi 15 anni sono state censite “in una indagine del NARDIN” 49 nuove attività svolte dall’agente di commercio, in aggiunta alle 121 già registrate, mentre solo 6 non sono più evidenziate.
Tra le nuove attività svolte dagli agenti troviamo: fare relazioni, analisi di mercato, risoluzione dei problemi, lavorare in team, lavorare in collegamento sia con l’impresa che con i clienti, creare valore…questa è l’era della partnership. (del confronto)….quindi è l’era della FORMAZIONE.

Per vincere le nuove sfide professionali, sia nell’ambito nazionale che internazionale, c’è bisogno di competenza.

Quando parlo di formazione, non mi riferisco a quei corsi dove si vendono le 10 regole magiche o la formula segreta del successo, ma parlo di ALTA formazione.

La tutela dell’agente di commercio avviene anche attraverso l’alta formazione. Questo convegno un può avere un titolo più appropriato: “L’ALTA FORMAZIONE A TUTELA DELLA PROFESSIONALITA’ DELL’AGENTE DI COMMERCIO”.

La nostra associazione, in partenariato con l’Università degli studi di Teramo, ha ideato un corso di laurea triennale per l’agente di commercio, una Laurea in Scienze della comunicazione – Intermediazione commerciale.

E’ un corso senza obbligo di frequenza, con delle lezioni full immersion e tanto materiale e-learning. Tra le tante didattiche insegnate c’e anche Tecniche di Vendita, ed in Europa il nostro corso è l’unico in questo genere.

Siamo già al terzo anno, con 215 iscritti provenienti da tutte le regioni d’Italia. E’ un corso dove si insegna una teoria da mettere subito in pratica.

Permettetemi di esprimere nuovamente la mia gratitudine a Brunetto Boco, per aver condiviso subito il nostro progetto e per aver messo a disposizione gratuitamente, la prestigiosa sede della UILTUCS Nazionale di Roma, in una posizione geografica agevole e facile da raggiungere, nella quale i professori del corso di laurea di Intermediazione Commerciale svolgono le lezioni Full Immersion per gli agenti di commercio provenienti da tutta Italia.

Ma un grande ringraziamento và soprattutto ai professori all’Università degli studi di Teramo, oggi sono qui presenti il Preside prof. Stefano Traini e il professor Christian Corsi, delegato dal Magnifico Rettore, per aver condiviso in modo nutrito questo innovativo progetto, che servirà a dare una spinta verso la riqualificazione della professione dell’agente.

Tra professori e studenti si è instaurata la condivisione di obbiettivi, idee e valori, che stimolano la realizzazione di un ambiente democratico, aperto al dialogo ed al confronto, e che consente al contempo un dinamico scambio di concetti.

L’azione sinergica, improntata al miglioramento continuo, diviene cosi la base fondamentale di un piano strategico di crescita, che intendiamo sostenere in maniera decisa e aperta.

La missione, nata dalla cooperazione tra l’Università degli studi di Teramo e la nostra associazione, è quella di creare un contesto formativo professionale elevato per l’agente di commercio.

L’accordo con l’Università degli studi di Teramo è pertanto un terreno fertile per la nascita di nuovi network professionali, perché sviluppa dinamiche di gruppo, crea rete e team bulding; tecniche estremamente efficaci per l’arricchimento e la crescita professionale dell’agente di commercio, per uscire dall’individualismo e creare un valore aggiunto al singolo professionista.

Un apprendimento una tantum è fine a sé stesso;

per avere dei ritorni positivi in termini di performance è necessaria una formazione mirata.

Abbiate gioia!!!
Franco Damiani

Condividi questo articolo sulla tua piattaforma preferita!

Articoli recenti

Archivi